Ogni maledetto Natale

foto Ogni maledetto Natale
Ogni maledetto Natale film

Quest’anno a Natale si festeggia. Ma per davvero. Fortunatamente non ho ancora visto locandine o sentito sparlare di quei cinepanettoni dalla comicità logora, che continuano a capire solo alcune vecchie generazioni che, forse, il cinema non lo hanno mai conosciuto.

Ho sentito, però, parlare di una commedia fresca, a tema natalizio, che potrebbe rendermi fiera della recente comicità del cinema italiano. Il titolo è Ogni maledetto Natale. Un titolo in cui mi identifico facilmente, dal momento che giù da me non sono poche le frasi che, durante le feste, iniziano con Ogni maledetto Natale… E, poi, diciamoci la verità, una ghiandola di lepre si nasconde nei piatti delle migliori famiglie.

Step 1. Recupero le informazioni di riguardo, la “famiglia”

Mi informo subito, con cautela e non troppe aspettative, sul casting di Ogni maledetto Natale. Vediamo…Alessandro Cattelan, Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Corrado Guzzanti, Alessandra Mastronardi, Laura Morante, Francesco Pannofino e con Caterina Guzzanti, Andrea Sartoretti, Stefano Fresi. Niente male davvero…inizia a piacermi. Passo alla prossima mossa. Sleale sì, ma a questo punto necessaria.

Step 2. Leggo la sinossi…

Massimo (Alessandro Cattelan) e Giulia (Alessandra Mastronardi) hanno storie, vite e, soprattutto, famiglie molto diverse. Ma niente più conta quando da un incontro casuale scatta il colpo di fulmine. A mettere i bastoni tra le ruote della giovane coppia è però l’avvicinarsi del Natale. La decisione di trascorrere le Feste con le rispettive famiglie si rivelerà un’insospettabile catastrofe dai risvolti tragicomici. Potrà il loro amore sopravvivere al Natale?


Un cast d’eccezione per un ritratto “di famiglie” satirico e sentimentale. A mettere una firma ben riconoscibile su Ogni maledetto Natale è il trio Ciarrapico, Torre, Vendruscolo che dopo l’intramontabile successo della serie TV Boris firmano una commedia esilarante e sarcastica sulla forza dell’Amore e la potenza distruttiva del Natale, raccontato come il più grande incubo sociale e antropologico.

Step 3: voto SÌ

Ok, casting, regia e plot mi hanno decisamente convinta. Non posso perdere l’occasione di ritrovare sul grande schermo due famiglie che alla lontana (ma neanche troppo) ricordano dinamiche di cui tutti, ammettiamolo, siamo protagonisti sotto le feste natalizie.

Andiamo, non siamo ipocriti. Ogni famiglia è “particolare” a modo suo. Il difficile è solo ammetterlo ad alta voce. Se proprio non ce la fate, andate a vedere Ogni maledetto Natale. Si sono offerti gentilmente il trio di Boris e un casting stellare di farlo per noi.

Buon Natale e “Spurchia” per tutti!

Tags from the story
, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *