ContestaRockHair e Minimux Fax: l’Avanguardia di Testaccio

foto ContestaRockHair e Minimum Fax

ContestaRockHair e Minimum Fax: al via una rivoluzione di testa

Chi mi conosce bene lo sa. Per me andare dal parrucchiere è farsi accarezzare Edward mani di forbice. Ma con l’evento che ha visto protagonisti il ContestaRockHair e Minimum Fax si è gridato al miracolo. Forse, anzi sicuramente, perché il ContestaRockHair non è solo uno spazio in cui aspettarsi un taglio di capelli rivoluzionario.

ContestaRockHair e Minimum Fax hanno trasformato una delle coccole di ogni donna, il parrucchiere, in un vero e proprio meeting rivoluzionario. Il ContestaRockHair  è un fulcro stimolante di novità e avanguardia. Un punto di incontro in cui farsi coinvolgere in un fermento di idee che “partono dalla testa e finiscono sulla testa”. Un luogo in cui farsi trasportare da un’ondata di innovazione non solo nel campo dell’hairstyling ma anche artistico e culturale.

foto ContestaRockHair e Minimum Fax

L’occasione per parlare di una realtà come il Contesta è stata l’inaugurazione di un nuovo salone nel quartiere Testaccio di Roma. Dopo l’apertura nei quartieri romani di Monti, Pigneto, Centocelle e Castro Pretorio, il CRH spopola nel cuore del rione più trend della città. Il brand italiano dall’anima rock dà forma ad un eccitante spazio multifunzionale. Una realtà sbocciata dalla collaborazione con la Libreria Minimum Fax, nata a Trastevere nel 2005, da sempre con lo sguardo rivolto alle piccole/medie realtà editoriali e a progetti culturali indipendenti.

foto ContestaRockHair e Minimum Fax

Opening ufficiale mercoledì 4 ottobre, con una festa che ha coinvolto l’intero quartiere. Non si parla solo di capelli qui, ma di un un happening dal sapore letterario, seguito da cocktail party e dj set. Un’occasione in cui rilassarsi tra spritz e libri in un ambiente inebriato da musica, sperimentazione e cultura.

foto ContestaRockHair e Minimum Fax

A dimostrazione di ciò, parlano i fatti. A fare da sfondo all’evento, la proiezione delle fotografie del progetto Ri-Scatti – archivio romantico delle foto perdute, ideato e curato da Ivana Marrone, che ha proposto brevissimi racconti estemporanei, concepiti da personalità del mondo della cultura, della musica, dell’arte e dello spettacolo. Narrazioni ispirate a fotografie anonime del Novecento, che raffigurano persone e situazioni dall’identità sconosciuta.

foto ContestaRockHair e Minimum Fax

Gli autori che hanno aderito al progetto, da Vinicio Capossela a Roberto Saviano, da Cristiano Godano a Bianca Pitzorno, passando per Dente, Chef Rubio ed Erri De Luca sono stati presenti grazie alla lettura di brani da loro redatti. Ad intervallare ogni lettura, la musica del cantautore Ivan Talarico e la scoperta delle proposte editoriali selezionate da Minimum Fax per lo scorso settembre.

foto ivan talarico
ivan talarico

Nel nuovo salone di ContestaRockHair non si parla solo di testa in termini di look ma anche in una chiave di lettura sofisticata, attraverso cui accedere ad universo letterario vasto e variopinto. Gli scaffali del salone sono, infatti, gremiti dai classici della narrativa italiana e internazionale alle novità editoriali. Non manca, inoltre, un’ampia selezione dedicata a pubblicazioni d’arte, design e architettura, fotografia, musica, cibo e lifestyle. Il tutto con uno sguardo al mondo dell’infanzia, con una sezione appositamente dedicata ai bambini.

foto ContestaRockHair e Minimum Fax

Insomma, nel CRH diverse discipline creative si fondono in una sinergia culturale unica e sempre al passo coi tempi. In questo posto dai brillanti propositi si lavora di e con la testa. Perché le nuove idee non siamo mai stanchi di averle in testa.

Seguiamo l’esempio di ContestaRockHair: non mettiamoci in testa solo qualche bigodino qua e là ma anche idee grandiose!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *