Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle
Pasta di mandorle ricetta

Solo pochi ingredienti ci dividono dall’assaporare dei soffici dolcetti davvero semplici da preparare. Bastano tre parole per dare un senso a quella odiosissima sveglia mattutina: pasta di mandorle. Iniziare la giornata con dei dolcetti di pasta di mandorle avrà tutto un altro sapore.

foto Pasta di mandorle

Ingredienti della pasta di mandorle

Mandorle: 200 g
Zucchero: 200 g
Uova: 2 albumi
Pistacchi di Bronte: q.b.

foto Pasta di mandorle

Preparazione per la pasta di mandorle

Fate bollire un pentolino d’acqua e, quando avra preso il bollore, immergete le mandorle intere. Spegnete il fuoco e lasciate riposare qualche istante prima di sbucciare facilmente ogni mandorla. Mettetele poi nel frullatore con lo stesso peso di zucchero a velo (se non ne avete passate al macinacaffe elettrico lo stesso peso di zucchero semolato).

Aggiungete due bianchi d’uovo e mettete il frullatore alla velocità massima fino a che il prodotto non si presenterà come una crema omogenea, delicata e bianchissima. Con la pasta di mandorle potete farcire i datteri tagliati a metà e privati del nocciolo; oppure si possono assemblare insieme due gherigli di noce con uno strato di un centimetro circa di pasta di mandorle. In questo caso io ho preferito preparare dei dolcetti nella forma più classica dei pasticcini da tè, decorandoli con dei pistacchi di Bronte frantumati.

Volendo, potreste anche colorare la pasta di mandorle acquistando dei coloranti naturali da pasticceria, così da dare un tocco estroso al vostro appuntamento con il tè delle 5.

foto Pasta di mandorle

mandorle9

 

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

candela

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Pasta di mandorle

foto Biscotti di mandorle

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *